Safeguarding

Safeguarding Safeguarding Officer Linee di guida Safeguarding Regolamento Safeguarding Diritti dei Minorenni

Cos'è il Safeguarding nello Sport? Una Guida Completa

Il safeguarding nello sport è un concetto fondamentale per garantire la sicurezza e il benessere di tutti i partecipanti, soprattutto dei minori e delle persone vulnerabili. Ma cos'è esattamente il safeguarding e perché è così importante?

Che Cos'è il Safeguarding?

Il safeguarding si riferisce a tutte le misure e le pratiche adottate per proteggere i bambini, i giovani e le persone vulnerabili da abusi, maltrattamenti e sfruttamenti. Nel contesto sportivo, questo significa creare un ambiente sicuro dove tutti possano partecipare alle attività senza timore di subire danni fisici o emotivi.
Perché il Safeguarding è Importante nello Sport?

Nello sport, i giovani atleti sono particolarmente vulnerabili a vari tipi di abusi, inclusi abusi fisici, emotivi e sessuali. Il safeguarding mira a prevenire questi abusi e a rispondere adeguatamente in caso di segnalazioni di comportamenti inappropriati. Garantire la sicurezza degli atleti non solo protegge la loro salute e il loro benessere, ma promuove anche un ambiente positivo e inclusivo.
Principali Componenti del Safeguarding nello Sport

  •     Protezione dei Minori: Implementazione di politiche e procedure specifiche per prevenire abusi e maltrattamenti.
  •     Formazione e Sensibilizzazione: Educazione di allenatori, volontari e staff sul riconoscimento e la gestione dei segnali di abuso.
  •     Screening e Controlli: Verifica dei precedenti penali e delle referenze di chi lavora a stretto contatto con i minori.
  •     Ambiente Sicuro: Assicurarsi che le strutture sportive siano sicure e che le attività siano organizzate per minimizzare i rischi.
  •     Politiche di Segnalazione: Procedure chiare per la segnalazione e la gestione di preoccupazioni o incidenti.
  •     Coinvolgimento dei Genitori: Informare e coinvolgere i genitori nelle politiche di safeguarding.
  •     Supporto agli Atleti: Fornire supporto emotivo e psicologico agli atleti in caso di necessità.

Come Implementare il Safeguarding nello Sport?

  •     Sviluppare Linee Guida Chiare: Ogni organizzazione sportiva dovrebbe avere linee guida dettagliate sul safeguarding.
  •     Formazione Continua: Offrire corsi di formazione regolari per tutto il personale.
  •     Creare un Ambiente Aperto: Incoraggiare la comunicazione aperta e il dialogo tra atleti, allenatori e genitori.
  •     Monitoraggio e Valutazione: Controllare regolarmente le politiche di safeguarding per assicurarsi che siano efficaci e aggiornate.

Conclusione

Il safeguarding nello sport è essenziale per garantire che tutti i partecipanti possano godere delle attività sportive in un ambiente sicuro e protetto. Implementare pratiche di safeguarding efficaci non solo protegge i giovani atleti ma promuove anche la fiducia e la partecipazione nello sport.

Assicurati che la tua organizzazione sportiva adotti tutte le misure necessarie per il safeguarding. Solo così potremo garantire un futuro sicuro e positivo per tutti i nostri atleti.

Nella seduta del giorno lunedì 24 giugno 2024, il Consiglio Direttivo del C.U.S. Trieste ha nominato il dott. Fabrizio Sors – PhD in Neuroscienze e Scienze Cognitive e membro del Consiglio Direttivo dello European Network of Young Specialists in Sport Psychology (ENYSSP) – come Safeguarding Officer del C.U.S. Trieste.

Per le comunicazioni:

f.s.safeguarding@gmail.com

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

OK Informativa estesa cookie