Agonismo

Squadra Calendario & Risultati Classifica Foto Rassegna stampa

Pallacanestro maschile U18

Tecnici e Dirigenti

CAPOSEZIONE

Matteo ZANINI

DIRIGENTI

Marco TORBIANELLI

Francesco BON

Marco SIBELJA

1° ALLENATORE

Gianluca POZZECCO

ASSISTENTI

Rogelio ZOVATTO - Giacomo PIASENTIN

PREPARATORE

Gabriele VITTORI

LA FORMAZIONE

Francesco BENSI - Jacopo BIANCHINI - Sebastiano BRUNELLO ZANITTI - Antonio CINQUEPALMI - Rocco CINQUEPALMI 

Simone GALASSO - Nicolò GIUGEVICH - Cabrel KANA KENGUE - Federico KRISTANCIC - Giulio MENK - Federico SAKSIDA

Thomas SIBELJA - Leonardo SURZ - Luca SVERKO - Thomas SVERKO

Il nostro sponsor

 

PER SVOLGERE ATTIVITA' AGONISTICA CON IL C.U.S. TRIESTE CONTATTA 040/5887651 OGNI GIORNO DA LUNEDI' A VENERDI' DALLE 11.00 ALLE 13.00 OPPURE INVIA UN'EMAIL A cus@units.it 

 

IL CALENDARIO

Gara Squadra A Squadra B Giorno Data Ora Risultato
2845 Edilimpianti CUS Trieste JADRAN "B" Martedì 27.04.2021 20.30 57 - 66
2852 SAN VITO Pallacanestro Edilimpianti CUS Trieste Giovedì 06.05.2021 21.00 74 - 67
2856 INTERCLUB Muggia Edilimpianti CUS Trieste Domenica 09.05.2021 11.00 45 - 65
2861 Edilimpianti CUS Trieste JADRAN "A" Martedì 17.05.2021 20.30 92 - 61
2864 FALCONSTAR Basket Edilimpianti CUS Trieste Lunedì 24.05.2021 20.15 75 - 48
2870 Edilimpianti CUS Trieste O.F.R. AZZURRA R.D.R. Martedì 01.06.2021 20.30  
2879 Edilimpianti CUS Trieste Ginnastica Triestina Martedì 15.06.2021 20.30  

Edilimpianti CUS Trieste - Azzurra 49 - 91

confitta pesante, nel campionato Under 18 Silver, per l’Edil Impianti Cus Trieste: a passare al PalaCus è l’Azzurra di Paolo Toscano, che si impone per 49 - 91 contro i ragazzi di Pozzecco. 

A dir la verità, però, per due quarti il team universitario regge bene il confronto con un’avversaria blasonata: la partenza, infatti, recita 9 - 2 per l’Edil Impianti, che sfrutta la perfetta intesa fra capitan Galasso e Tagliaferro, mortiferi nello sfruttare i backdoor e nell’andare a canestro. I due giocatori segnano tutti e 20 i punti del Cus nel primo quarto ma dall’altra parte è Stoch a suonare la carica, con due triple che rimettono in carreggiata il team ospite (20 - 18 al 10’). Il secondo quarto è ancora caratterizzato da un Tagliaferro scatenato, che trova diversi modi per andare a canestro: la fisicità di Azzurra, però, si fa sentire specialmente a rimbalzo offensivo. Il team di Toscano riesce a trovare diversi secondi tiri e li sfrutta alla perfezione: l’ingresso dalla panchina di Stefani dà una sferzata di energia all’Azzurra, che ha sette punti di fila da parte del numero 11, mentre Segrè inizia pian piano a diventare un fattore. In questo frangente, l’Edil Impianti si ferma troppo in attacco, piegandosi a individualismi e palle perse: Azzurra ringrazia e riesce a mettere la testa avanti, conducendo di otto lunghezze a metà match, anche perchè Tagliaferro si gira una caviglia e conclude definitivamente la sua partita prima della fine del secondo quarto (22 punti in 18 minuti per lui). 

Senza il suo terminale offensivo di riferimento, l’Edil Impianti si perde sul fronte offensivo: poche idee e ben confuse per i ragazzi di Pozzecco, che giocano poco di squadra e prestano quindi il fianco alle iniziative dell’Azzurra. Per la squadra di Toscano, Segrè (30 punti finali) è certamente il protagonista e segna in diverse maniere, bucando più volte insieme a Stoch la difesa a zona che coach Pozzecco propone nella ripresa: il margine diventa sempre più importante e, a fine terzo periodo, siamo sul 42 - 61. Nonostante gli sforzi di capitan Galasso, autore di una prova davvero coraggiosa e concreta, la squadra di Pozzecco non riesce a opporre troppa resistenza nell’ultima frazione: i centimetri di Kristancic sono utili a livello di rimbalzi e stoppate, ma per il resto il Cus non incide in attacco, segnando sette punti nell’ultimo periodo. Azzurra continua a macinare gioco e finisce con una vittoria 49 - 91: i ragazzi dell’Edil Impianti escono dal PalaCus con un referto giallo, ma anche la consapevolezza di una continua maturazione e di un’opportunità nuova già nella serata di mercoledì, quando sarà di scena il team Under 20 nel quale diversi elementi della Under 18 sono già impiegati. 

 

CUS TRIESTE - AZZURRA TRIESTE   49 - 91

Edil Impianti Cus Trieste: Cinquepalmi A. 6, Galasso 10, Tagliaferro 22, Cinquepalmi R. 5, Bianchini 4, Sverko L., Sverko T., Sibelja 2, Brunello Zanitti, Kristancic, Bensi. All. Pozzecco

Azzurra RdR Basket Trieste: Suerz 2, Vlacci, Stefani 7, Melis 5, Dolcetti 9, Parovel 4, Dmitrovic 2, Nazzaro 2, Cigotti 5, Schillani 7, Stoch 18, Segrè 30. All. Toscano

Parziali: 20-18; 30-38; 42-61

Arbitro: Coletti

Edilimpianti CUS Trieste - JADRAN A 61 - 92

Non ce la fa l’Edil Impianti Cus Trieste contro la corazzata Jadran ‘A’, nel campionato Under 18: sconfitta casalinga per il team di Pozzecco, con il risultato di 61 - 92. 

Contro una compagine più esperta, la formazione triestina inizia subito a soffrire in difesa: gli attaccanti dello Jadran, infatti, segnano ben 27 punti nel solo primo quarto e si conquistano un vantaggio in doppia cifra al decimo (+14). In casa Edil Impianti, Tagliaferro e Antonio Cinquepalmi cercano di fare il massimo e trovare qualche canestro utile, ma dall’altra parte la forza del gruppo carsolino è maggiore. Il vantaggio dello Jadran, che sfrutta bene anche la forza fisica e la prestanza atletica, rimane costante anche nel secondo quarto: guidati da Tercon e Persi, gli ospiti riescono ad arrivare fino al +17 a metà partita. 

La ripresa vede gli ospiti aumentare il divario fino a scollinare i venti punti di scarto: nonostante la buona volontà ed i cinque punti filati di capitan Galasso, l’Edil Impianti rimane sempre sotto nel punteggio e, dopo il 42 - 66 del 30’, la musica non cambia nemmeno nell’ultimo quarto. Lo Jadran ‘A’ gestisce senza troppi problemi il vantaggio e chiude con la vittoria per 61 - 92 al PalaCus: per i triestini, top scorer Tagliaferro a quota 18 seguito da Antonio Cinquepalmi, unico altro giocatore dell’Edil Impianti in doppia cifra. 

 

CUS TRIESTE - JADRAN ‘A’   61 - 92

Edil Impianti Cus Trieste: Menk 5, Saksida 5, Cinquepalmi A. 12, Galasso 5, Tagliaferro 18, Cinquepalmi R. 4, Bianchini 6, Sverko L. 2, Sverko T. 2, Sibelja, Kristancic 2, Bensi. All. Pozzecco

Jadran ‘A’: Gherlani 10, Salvi 13, Devetak, Doljak 6, Busan 4, Raseni 9, Onesti 2, Mezzavilla, Mucci 8, Tercon 15, Cavdek 2, Persi 23. All. Zavrtanik

Parziali: 13-27; 26-43; 42-66

Edilimpianti CUS Trieste - JADRAN "B" 57 - 66

Termina con una sconfitta l’esordio nel campionato Under 18 Silver per l’Edil Impianti Cus Trieste: la formazione di Gianluca Pozzecco e Giacomo Piasentin si piega al PalaCus contro lo ZKB Jadran Trieste di Andrej Vremec, al termine di una gara magistralmente diretta da Dejan “Oba Oba” Faraglia, direttore di gara improvvisato per l’occasione ma sicuramente all’altezza della sfida. 

Parte subito bene la squadra carsolina, grazie alla verve di Pro (miglior realizzatore dei suoi) ed ai lunghi tentacoli di Maurel: 2 – 8 dopo qualche minuto, con l’Edil Impianti che trova qualche difficoltà e gioco farraginoso, specialmente dal punto di vista offensivo. Con soli sette punti segnati nel primo quarto, il Cus deve rincorrere lo Jadran al 10’ (7 – 14), ma già dalla seconda frazione in poi riesce a rimettersi in sesto: è la concretezza di Bianchini, unita ad un gioco corale migliorato ed a cinque punti di capitan Galasso, a rilanciare le quotazioni di una Edil Impianti che, minuto dopo minuto, aumenta progressivamente le sue percentuali. Lo Jadran, dal canto suo, continua a macinare gioco andando a canestro con Maurel e Pro, coppia d’oro che fa le fortune del team di Vremec, riuscendo a condurre 22 – 28 all’intervallo lungo. 

Nella ripresa, l’equilibrio regna perchè dal terzo quarto in poi il Cus Trieste si avvicina sempre più ad uno Jadran bravo a mantenere la testa della corsa, sia pur di poco: l’impatto di Saksida dalla panchina è certamente di pura concretezza, mentre il dinamismo dei fratelli Cinquepalmi dà una marcia in più all’attacco del Cus, che concede qualche rimbalzo offensivo di troppo al team ospite. Gerin è importante per Vremec nel terzo quarto, che si conclude sul 40 – 46 grazie a Pro, che realizza sulla sirena: nell’ultima frazione, nonostante l’Edil Impianti tenga duro, Pro e Maurel segnano i canestri che allontanano definitivamente lo Jadran e gli consegnano il referto rosa. La sfida termina 57 – 66, ma il team di Gianluca Pozzecco esce ugualmente a testa alta dalla gara.  

Cus Trieste vs Jadran Trieste 57 – 66 (7-14, 22-28, 40-46)

Edil Impianti Cus Trieste: Saksida 10, Cinquepalmi A. 13, Galasso 9, Cinquepalmi R. 8, Bianchini 7, Sverko L. 2, Sverko T., Sibelja 5, Brunello, Kristancic 3, Surz, Bensi. 

ZKB Jadran Trieste: Kralj 10, Smotlak 6, Cepar, Lopreiato 2, Maurel 12, Siega 2, Gerin 8, Stokelj, Boneta 1, Pro 19, Zuppin 2, Hollan 4. All. Vremec

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

OK Informativa estesa cookie